Portare il disarmo nell’agenda di governo

Un voto a Sinistra Ecologia e Libertà con consapevolezza e responsabilità, per chi lo dà e per chi lo riceve.

 Dunque siamo giunti al termine di questa estenuante campagna elettorale. Molte cose inutili sono state dette, molte cose ignobili sono state fatte. Quello che rimane è un ragionamento politico essenziale.

 La situazione del nostro Paese è drammatica, devastato da un ventennio berlusconiano e leghista, dominato dalle mafie e dal malaffare. Usciamo da esso (e dalla sua appendice del governo Monti-Di Paola) con una Costituzione ribaltata: ripudiati tutti i diritti in essa affermati, dal lavoro all’istruzione, dalla salute allo stato sociale; alimentato invece l’unico disvalore da essa davvero ripudiato, la guerra e la sua preparazione. Siamo agli ultimi posti in tutti gli indicatori internazionali di benessere e civiltà, ma tra i primi al mondo per spesa pubblica militare.

Drammatica è anche la situazione internazionale: nel pieno della peggiore crisi economica dal dopoguerra, si spende in armi nel mondo in un solo giorno il doppio del bilancio delle Nazioni Unite di un intero anno. Ne è un esempio la Grecia, costretta a svuotare i granai per riempire gli arsenali, dove i bambini svengono a scuola per la fame.

E’ dunque urgente un cambio radicale nell’agenda della politica. Il voto non è certamente il solo strumento di azione politica, ma ne è un mezzo essenziale. Nessun voto è inutile, ma tutti i voti vanno dati con consapevolezza e responsabilità. Oggi più che mai.

Attraverso questo voto è possibile dare un contributo per fare tre cose, oggi essenziali:

  • liberare definitivamente il nostro Paese da un ventennio berlusconiano-leghista, mafioso, fascista e razzista. E cominciare a renderne più respirabile l’aria;

  • garantire un governo di centro-sinistra autosufficente nei voti, che non abbia bisogno dell’abbraccio mortale con nessuna destra, né quella mascalzona né quella bancaria;

  • ancorare fortemente il prossimo governo a sinistra, ossia né più né meno che al rispetto dei principi non negoziabili della Costituzione republicana, dal diritto al lavoro al ripudio della guerra.

Per tutti i movimenti sociali, civili, per i beni comuni e per il disarmo, non è più tempo di accontentarsi di un diritto di tribuna, di avere qualche sponda isolata in Parlamento. Oggi è urgente contribuire a determinare uno spostamento dell’asse politico del Paese. E’ necessario produrre una svolta significativa della politica nazionale. E’ fondamentale essere soggetti protagonisti nella costruzione di una nuova – e davvero differente – agenda di governo. E poi vigilare e incalzare affinché venga rispettata. 

Già un piccolo grande risultato è stato ottenuto: l’Agenda del disarmo e della pace per la prossima legislatura, sottoscritta dai movimenti e dalle reti pacifiste e nonviolente, è entrata integralmente nel programma di uno dei soggetti politici che si candida a governare: la cancellazione del programma dei caccia-F35, la costruzione dei Corpi Civili di Pace, il ritiro dalle missioni di guerra, l’investimento sul Servizio Civile Nazionale come forma di difesa civile della Patria, sono già punti di una nuova agenda politica. Se e quanto saranno effettivamente e integralmente realizzati dipende ormai esclusivamente da quanta forza contrattuale avrà, nel prossimo parlamento e nel prossimo governo, l’unica forza che li ha fatti esplicitamente propri, incontrandone i promotori. Cioè dal voto di tutti noi. E poi dal nostro controllo continuo affinché questo voto sia onorato. Con consapevolezza e responsabilità.

Questa forza politica, alla quale ho dato la mia fiducia, anche candidandomi da indipendente – e, davvero, non è poco – si chiama Sinistra Ecologia e Libertà.cat1-02-850eec5439b075a15de7b605e17a2e60 (1)

Annunci

2 commenti

Archiviato in annotazioni

2 risposte a “Portare il disarmo nell’agenda di governo

  1. Stefania

    Ciao Pasquale ho frequentato l’anno scorso il modulo sulla non violenza per la formazione del civile e sono felice di sapere che in politica ci sono persone di cui avere stima come te. Ciao.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...